Il cartone “Rossana”: trama, finale, censure e… l’episodio 103

“Kodomo no Omocha” – “Il giocattolo dei bambini” è una serie animata composta da 102 episodi trasmessa anche in Italia a partire dal 1996 con la denominazione di “Rossana“. La vicenda ruota intorno all’amore tra Rossana ed Heric, entrambi 12enni. Qui di seguito la trama, le censure, il finale e l’episodio mai andato in onda del cartone animato

ROSSANA: trama e personaggi

Il vero titolo dell’opera è Kodomo no omocha, abbreviato spesso in Kodocha, che letteralmente significa “Il giocattolo dei bambini“, il titolo riprende il nome del programma televisivo di Rossana che in Italia è stato tradotto in “Evviva l’allegria”. Rossana viene chiamata spesso Sana

La trama di Rossana racconta la vicenda di una ragazzina intraprendente e molto giovane. Rossana deve mitigare i suoi impegni di attrice (poiché lavora nella seguita serie “Evviva l’allegria”) con la scuola. Nella classe di Sana regna il caos a causa di un compagno di classe ribelle e indolente, Akito Hayama (Heric in Italia). Egli difatti è il “capo” di ragazzini dispettosi che fanno disperare gli insegnanti e rendono impossibile lo svolgimento delle lezioni. Essi non hanno autorità e potere, poiché Akito possiede delle foto compromettenti sugli insegnanti della classe.

Sana non si lascia intimidire e decide di attuare vari piani per fermare Akito e i suoi compagni. Dopo molti tentativi disastrosi, Sana decide di scattare delle foto di Akito in momenti imbarazzanti con la complicità del migliore amico del ragazzo. Grazie al suo aiuto viene scattata ad Akito una foto in mutande che restituisce una certa tranquillità alla classe. Rossana, comunque, non comprendendo il comportamento scontroso e schivo del ragazzo, decide di indagare un po’ sulla sua vita. Rossana scopre che Akito, tornando a casa da scuola, deve sopportare una sorella che lo odia, colpevolizzandolo della morte della madre, e un padre assenteista.

In seguito Rossana scopre che deve interpretare uno sceneggiato il quale è molto simile alla storia di Akito. La ragazza invita i famigliari a guardarlo e, in seguito, grazie a questo, capiscono i loro sbagli e cercano di riconciliarsi con Akito. Da allora Akito comincia a provare dei sentimenti verso Sana, ma la strada per loro due sarà ardua e difficoltosa, tra imprevisti e colpi di scena.

Nella trasposizione animata si può ben notare come Rossana sia una ragazzina energica, volenterosa e altruista, ma anche quanto la sua parte infantile prenda molto spesso il sopravvento, rendendola impulsiva e testarda, trasformandola così in un personaggio simpatico in cui ci si può rispecchiare. Akito invece è un ragazzo silenzioso e apparentemente privo di sentimenti quali gioia o interesse verso qualcosa. Egli in realtà è un ragazzo riflessivo e in molti aspetti dolce e altruista. Si può notare che anche in lui emerge la parte infantile, specialmente quando prova un certo disappunto, dato che sfoga la sua rabbia tirando calci al muro o alle cose.

I personaggi secondari (che molto spesso prendono parte come co-protagonisti) influenzano molto la scelta dei due protagonisti, creando un po’ di ostacoli alla loro amicizia e al loro “amore”.

ROSSANA: le censure

Rispetto all’originale cambiano davvero molte cose, soprattutto nel finale del cartone animato. In Italia ci sono state numerose censure che hanno reso poco chiaro l’anime in molti momenti chiave.

  1. Quando Rossana affronta Heric nel parco e gli chiede cosa lo tormenta, la situazione è ben diversa dalla versione italiana in cui i due non fanno che prendersi in giro per l’ennesima volta. Heric dice che la sua vita è sempre stata un inferno e che non ne può più di vivere. Aggiunge che, se lei vuole davvero aiutarlo, lo deve uccidere, e così dicendo le porge anche un coltello. Sana, sconvolta da tanta freddezza, prende il coltello e lo conficca nell’albero alle spalle di Heric, fuggendo poi in lacrime per la situazione estrema in cui si è trovata.
  2. Il vero soprannome dato al ragazzo dalla sorella è “Figlio del diavolo” (Akuma no ko), leggermente più pesante di un semplice diavoletto. Un nomignolo molto più pesante che usa in quanto lo reputa responsabile della morte della madre (deceduta dando alla luce Heric).
  3. Dopo l’ennesima lite con la sorella, Heric esce di casa e tira un pugno alla lampada sul muro di recinzione. La mano si mette a sanguinare e il padre resta indifferente pur avendo visto la ferita. Proprio per la gravità della scena e per la presenza del sangue il tutto è stato censurato.
  4. Tagliata anche una scena in cui si vedono i compagni di classe di Rossana mentre sono in bagno.bagno rossana
  5. La scena in cui la compagna di classe di Rossana vomita acqua dopo l’aggressione da parte dei bulletti capeggiati da Heric è preceduta da una scena tagliata. In questa scena si vedevano questi ragazzi spingerla sott’acqua con un bastone.
  6. Mentre nell’anime si lascia credere che le fotografie scattate da Heric ai professori li ritraggono mentre si baciano, in realtà l’immagine immortalata nel manga è molto più spinta...
  7. Il narratore Babbit (Bab) e Gerard sono presenti solo nell’anime e non nel fumetto.
  8. Tagliate molte scene in cui Heric tocca il seno a Sana o le passa la mano sulla schiena per controllare se indossa o meno il reggiseno. La ragazza lo chiamerà al telefono durante le riprese de “la casa nel bosco” proprio per informarlo di avere compiuto il fantomatico acquisto
  9. Molti sapranno che Sana fu adottata da quella fantastica donna che gira con uno scoiattolo in testa. Nella versione censurata la madre naturale della ragazza aveva 14 anni all’epoca del parto e non ci fu alcun incidente ma si trattò di un vero e proprio abbandono. Misako, dopo aver pattuito con la figlia che avrebbe scritto una sua biografia qualora lei fosse diventata la più famosa tra i suoi coetanei, voleva incontrare la madre naturale in modo da mettere in chiaro che Rossana era sua figlia e non di chi l’aveva messa al mondo per poi abbandonarla, la donna schiaffeggia la madre naturale ed è per questo che in una scena lei si trova a terra.
  10. Sono state tagliate le scene in cui Heric tocca il seno a Sana per prenderla in giro del fatto che è ancora piatta. Quando Rossana compra il suo primo reggiseno, e cioè mentre sta girando il film “La casa nel bosco” (che nell’originale si chiamava “La villa dell’acqua”) chiama Heric proprio per informarlo della novità e per prenderlo in giro.
    La vicenda del padre di Sana, la temporanea bancarotta della sua famiglia e la storia della famiglia di Charles sono tutte aggiunte dell’anime che nel manga non c’erano.seno rossana
  11. Rossana, nella prima parte della storia, è convinta che Robbie non sia semplicemente un amico o il suo manager (come più o meno mascherato nella versione italiana) ma il suo ragazzo ed al contempo da lei mantenuto. La ragazza non vuole assolutamente che Robbie si tolga gli occhiali perché da piccola era gelosa del fatto che anche gli altri potessero vedere il suo bel volto. Qualcuno si ricordava questo particolare?

ROSSANA: l’episodio finale

Come finisce il cartone Rossana? La fine di Rossana è stravolta nella versione animata. Nakao, il ragazzo che voleva diventare mummia, riesce effettivamente a salvarsi e Sana ed Heric promettono di rivelarsi i reciproci sentimenti dopo che questo ultimo diventerà cintura nera. I veri guai, però, nel manga, arrivano proprio per i nostri protagonisti.  Leggete l’episodio 103…

ROSSANA: l’episodio 103 mai andato in onda, il vero finale

Le ultime puntate dell’anime vedono la vicenda del tentato suicidio di Nakao, conclusosi con un lieto fine. Nel manga il finale è molto diverso: Heric insegue Nakao nel bosco per aiutarlo e ma quest’ultimo lo accoltella al braccio causandogli una lesione a delle arterie essenziali per il movimento dell’arto.

In seguito a questa lesione, Heric deve partire per l’America per farsi curare, ma non prima che Sana si ammali di una malattia molto rara definita “Malattia della bambola”. Questa morbo le causa la totale assenza di espressioni emotive e delle emozioni stesse.

Sana e Heric, quindi, su richiesta della ragazza, fanno una fuga d’amore nella quale Sana chiede ad Heric di fare l’amore con lei, ma Heric saprà finalmente far affrontare a Sana il dolore per la loro prossima separazione e guarirla.

Heric parte per gli USA e Sana, memore della situazione vissuta con il compagno di scuola, decide di aprire una linea d’emergenza per bambini con problemi per aiutarli e per sopportare meglio l’assenza di Heric. Il suo amato tornerà, infine, due anni dopo ed insieme continueranno la loro vita l’uno vicino all’altra.

CURIOSITA’

  • Sana non è una vera e propria attrice o conduttrice, in realtà il suo lavoro è più definibile come “idol”. Gli idol sono parte di un fenomeno strettamente legato alla realtà del Giappone e che riguarda ragazzi e ragazze, spesso giovanissimi, che debuttano nel mondo dell’intrattenimento in ruoli non ben definiti ed hanno un grande successo tra il pubblico.
  • Charles, tempo dopo la conclusione della storia, non avendo trovato nessuna donna capace di rimpiazzare nel suo cuore Sana volge lo sguardo all’altro sesso. Questa novità ci viene raccontato nel breve seguito del manga, Deep Clear. La Obana qui fa intuire che il ragazzo non ha mai smesso di amare la collega. Inoltre, nel crossover Deep Clear, Sana ha 26 anni, è sposata con Heric ed i due hanno una bambina di nome Sari.
  • Ricordate il film che Sana e Charles girano insieme ignari del fatto che quella scellerata di Funny scatena il pandemonio a casa? Il titolo originale è “la villa dell’acqua” ed un numero speciale del manga racconta proprio la trama del film! La storia ha come protagonista il quattordicenne Hiroto Suzuhara (interpretato da Charles). Hiroto, dopo aver perso i genitori, decide di cercare suo fratello Masato, scomparso in circostanze misteriose. Sei anni prima suo fratello, la fidanzata Mako Sonoda (interpretata da Sana) e la loro amica Miwa Nakagawa si erano recati per una vacanza in una villa, da cui non tornarono più. Ora anche Hiroto si reca alla villa misteriosa, cercando di scoprire cosa è accaduto.

IL CARTONE ROSSANA IN STREAMING

Per i nostalgici e per chi amava questo cartone animato è possibile vederlo in streaming su Mediaset Play. Non perdetevelo! Sono solo… 102 episodi :).

LA SIGLA E IL TESTO DI ROSSANA

Qui nella nostra classe abbiamo un gruppo di ragazzi

Che trattan gli insegnanti come fossero pupazzi

Ragazze state buone altrimenti la pagate

Perché a noi piace far così perciò non v’impicciate

No noi non stiamo zitte e prendiamo la parola

Per dire a tutti quanti che non vi vogliamo a scuola

Potete dirlo e poi ridirlo ma noi continuamo

Sì continuamo a fare in classe quello che vogliamo

Ogni giorno è sempre peggio con quei ragazzacci

Che durante le lezioni ci disturbano

Sono rozzi ed impertinenti, proprio dei maschiacci

Ma cosa possiamo fare se non cambiano

Rossana dai pensaci un po’ tu

Perché così non se ne può più

Sappiamo che non ti arrendi mai

E provi e riprovi finché ce la fai

Rossana il tuo cuore palpita

Ma la tua coscienza scalpita

Con tutta la tua vitalità

Rossana sei proprio una piccola star

(Ooohh sei una star… ooohh… una star)

Quante volte il nostro cuore va per la sua strada

Incurante dei problemi e delle prorità

Se c’è confusione o no l’amore non ci bada (non ci bada)

E Rossana ha già scoperto questa verità (questa verità)