Topolino diventa digitale, anche su iPad

topolino, fumetto

Un’invenzione che “a breve sostituirà completamente i giornali e cambierà la maniera di leggere i quotidiani“. Non risparmia l’entusiasmo Zio Paperone per descrivere l’iPap: tavoletta elettronica, evidentemente ricalcata sull’iPad, che nel prossimo numero di Topolino conquisterà tutta Paperopoli con le sue ‘appap‘, altro gioco di parole per le svariate applicazioni nate dal paperesco fiuto per gli affari.

top2.jpg

Una storia di fantasia che testimonia molto bene la folgorazione vissuta in casa Disney per il nuovo gadget elettronico, tanto che da domani, con il numero 2.902, il settimanale a fumetti debutterà anche con un’edizione appositamente studiata per l’iPad, il cui formato, spiega Carlotta Saltini, direttore marketing di The Walt Disney Company Italia, “ricalca alla perfezione quello del nostro magazine: sembra quasi che Steve Jobs l’abbia creato pensando a Topolino“. La versione su tablet, a dispetto delle previsioni di Zio Paperone, almeno per ora non seppellirà quella cartacea.

topolino, fumetto

In Italia, come racconta anche una mostra in corso in questi giorni al Museo del fumetto di Milano, Topolino ha mosso i suoi primi passi nel 1932, con pagine a grande formato e didascalie in rima, per poi passare nel 1949 alla versione libretto che ancora oggi troviamo in edicola, conquistando negli anni generazioni di bambini e non solo.