Le sigle più belle dei cartoni animati

Dopo aver stilato la lista dei cartoni animati più belli di sempre (secondo il mio modesto parere)… oggi parliamo delle sigle più belle dei cartoon di ieri e di oggi che più mi piacciono.

Sicuramente inserirei nella lista delle sigle più belle dei cartoni animati quella de Il Tulipano Nero/la Stella della Senna:


Una menzione tra le sigle più belle dei cartoni animati anche per Lady Oscar, ovviamente la prima sigla cantata da e non quella di Cristina D’Avena. Cito da wikipedia “Alla serie fu dall’inizio associata la sigla Lady Oscar, composta e cantata dal gruppo di Riccardo Zara, I cavalieri del re, che riscosse tanto successo negli anni ottana da raggiungere il settimo posto nella hit parade. Lo stesso gruppo dedicò un album monografico dedicato alla serie dal titolo La storia di Lady Oscar, pubblicato nel 1982.

Tra la fine degli anni ottanta e il principio dei novanta, Mediaset decise tuttavia di cambiare il titolo della serie in Una Spada per Lady Oscar e di sostituire sia il montaggio originale che la canzone della sigla di apertura. Il testo del brano venne scritto da Alessandra Valeri Manera sulle note della musica composta dal maestro Ninni Carucci. L’interpretazione venne inizialmente affidata a Enzo Draghi (che preferì firmarsi con lo pseudonimo Gli amici di Oscar), e poi a Cristina D’Avena. Dopo dei successivi passaggi televisivi con il ripristino della vecchia sigla (2002, 2005), la messa in onda su Italia1 del 2008 e quella del 2010 su La5 hanno visto, invece, un compromesso: come sigla di testa quella degli anni ottanta, e come sigla di coda quella degli anni novanta” 

Una delle mie sigle dei cartoni preferite in assoluto (utilizzata anche come suoneria per il mio cellulare) è Lupin.

Curiosità: La sigla della seconda serie televisiva è intitolata semplicemente Lupin (RCA, 1982), ma è nota anche come Lupin (fisarmonica), per la presenza di una fisarmonica nell’introduzione strumentale e nell’accompagnamento. Il testo è di Franco Migliacci e la musica è di Franco Micalizzi. È cantata da Irene Vioni, con l’accompagnamento dell’Orchestra Castellina-Pasi, e fu preferita a Lupin, ladro gentiluomo, realizzata da I cavalieri del re ma rimasta inedita in TV. Preferire il valzer di un’orchestra di liscio romagnola al brano di un gruppo più moderno e specializzato in sigle di cartoni fu una scelta ritenuta coraggiosa, ma premiata dal successo che Lupin (fisarmonica) riscuote ancora oggi tra gli appassionati di anime. (Da Wikipedia)

Solitario nella notte va, se le incontri gran paura fa, il suo volto ha la maschera Tigre… Tiger Man, Tigre… Tiger Man…

Come si fa a non cantarla? La sigla de ‘L’Uomo Tigre‘… imperdibile: 

C’è qualcuno che ha commentato ‘Questa non è una sigla, è un’opera d’arte‘ riferendosi ad un’altra delle più belle sigle dei cartoni animati: Occhi di Gatto 

Personalmente adoravo anche Fiorellino Giramondo

Altra sigla dei cartoon indimenticabile è Flo, la piccola Robinson non cantata da Cristina D’Avena ma da I Cavalieri del Re. Cristina D’Avena ha cantato L’isola della piccola Flo: dal 1994 e nel 1996 l’anime è stato replicato su Canale 5 con questo nuovo titolo e con sigla nuova cantata da Cristina D’Avena.

Avrei tantissime altre sigle da aggiungere: Daitarn, Jeeg Robot, Ti Voglio Bene Denver, Chappy… ma per oggi… mi fermo qui!