Georgie e la censura

Dopo aver parlato tempo fa della censura nei cartoni animati dettagliando meglio ciò che NON ci hanno mostrato nel cartoon Kiss Me Licia, oggi riprendo l’argomento parlando di un altro cartone molto amato ‘Georgie‘ o ‘Lady Georgie‘.

georgie censura

Il cartone riprende nella trama il manga e dal 1984 al 1991 la serie è stata trasmessa integralmente anche in TV. A partire dagli anni ’90 furono invece introdotte molte censure sia di scene considerate ‘piccanti’ e non adatte ad un pubblico di bambini sia altre scene innocue che però venivano ritenute ‘forti’ per i bambini:

  • nell’episodio 20 censurato Abel che abbraccia Georgie sotto l’albero:

georgie abel censurageorgie abel censurageorgie abel censura

  • Ep.24 Abel e Arthur escono dalla fattoria dello zio Kevin, è censurata la scena dei ragazzi ripresi da lontano davanti all’entrata della fattoria. Censurata anche la scena dell’arrivo di Lowell davanti all’ingresso della fattoria. E’ ovvio che gli adattori italiani non volevano che si vedesse il cartello con scritto KEBIN.

La censura ha agito poi sui fotogrammi più audaci:

  • nell’episodio 21 Georgie che spoglia Lowell, i pensieri successivi di Georgie all’incontro con Lowell (episodio 22) e quella dove Georgie ripensa ancora a Lowell nudo e poi si tuffa nell’erba (episodio 23).

censura,cartoni animati,georgie

censura,cartoni animati,georgie

  • nell’episodio 23 è stata censurata Georgie che tira fuori la lingua dopo aver fatto pensieri su Lowell nudo

censura,cartoni animati,georgie

  • Arthur che scalda Georgie con il suo corpo nudo (episodio 27 e 28)

censura,cartoni animati,georgie

  • Censurate tutte le scene con Lowell nudo (episodio 34).

censura,cartoni animati,georgie

censura,cartoni animati,georgie

  • nell’episodio 31 è stata censurata l’inquadratura della tomba della mamma

  • Non solo immagini piccanti però: nell’episodio 44 viene tagliata la scena di Arthur che piange dopo aver letto la lettera di Abel e viene censurato il tentato suicidio di Arthur e la scena successiva in cui si vede la mano di Arthur fasciata.

La censura ha tolto delle immagini considerate audaci o lesive per i bambini, ma non ha tolto la complessità della vicenda di un manga pensato per adulti. Lo stesso finale di Georgie è stato tagliato.

Nel finale TV Georgie ed il padre, aiutati da Abel, pongono fine alla prigionia di Arthur. Ad aiutarli sarà Maria, la fidanzata di Arthur e sorella di Arwin, il quale muore tentando di fermare l’evasione. Dopo aver riabilitato il casato dei Gerald, Georgie rinuncia per sempre a Lowell, che rivede un’ultima volta al fianco di Elise. Anche Arthur, pur provando riconoscenza per Maria, non si lega a lei. Georgie, Abel e Arthur decidono di tornare in Australia e per tornare a vivere nei luoghi in cui sono cresciuti.

fonte: Wikipedia

Nel finale manga di Georgie:

Il salvataggio di Arthur procede in modo molto più drammatico: Abel decide di sostituirsi al fratello nelle prigioni dei Dangering, per guadagnare tempo e per un desiderio profondo di sacrificarsi per la felicità di Georgie, che crede innamorata di Arthur.

Purtroppo, durante la fuga, Arthur è preso da una forte crisi di astinenza dalle droghe e si getta nel Tamigi, sotto gli occhi increduli dei suoi salvatori: era stato Arwin a drogarlo, per impedirgli la fuga e fare di lui ciò che voleva.

Abel, scoperto da Arwin, finisce per ucciderlo accidentalmente e per questo crimine, viene condannato alla fucilazione. Subito il conte Gerald si attiva per liberare il ragazzo, mentre Georgie, aiutata da Maria, decide di visitare Abel. In cella, Georgie e Abel lasciano liberi i loro sentimenti e fanno l’amore.

Poiché i testimoni del conte Gerald arrivano in ritardo, Abel decide di non morire invano e rivela le losche trame di Dangering il quale, adirato, afferra un fucile e lo colpisce a morte. Abel muore così tra le braccia di Georgie, che a stento riesce a fargli sapere che il loro incontro d’amore l’ha lasciata incinta di suo figlio.

Passano alcuni anni e Georgie, diventata madre, decide di ritornare in Australia. Il bimbo è identico ad Abel e pertanto viene chiamato Abel, come il padre.

Quando sbarca in Australia e fa ritorno a casa, Georgie vede davanti a sé Arthur e con sua sorpresa, il ragazzo rivela di essere stato trovato da una nave diretta in Australia. Tornato a casa, lo zio Kevin lo ha liberato dalla dipendenza. Georgie, il piccolo Abel e Arthur si allontanano insieme nello sconfinato paesaggio australiano.

fonte: Wikipedia

 GUARDA TUTTI I FINALI DI GEORGIE