Cartoni animati con cani: i 10 più famosi + 1

Una carrellata di cartoni animati con cani per grandi e piccini. Da Belle e Sebastien a Bolt, da Lilli e il Vagabondo a Pets: i 10 cartoni animati più conosciuti in cui protagonisti sono simpatici cagnolini.

I cani sono spesso protagonisti o co-protagonisti di cartoni animati divertenti, sia di serie tv che di film animati usciti al cinema.

I cani piacciono a grandi e piccini e molti di noi sono cresciuti con le storie di eroi a 4 zampe fedeli e simpatici compagni di avventure dei protagonisti del cartoni animati.

Tra i cartoni animati con cani cito subito i due cartoni Disney che sono secondo me i più famosi: Lilli e il Vagabondo e La carica dei 101.

LILLI E IL VAGABONDO

La storia credo sia conosciuta da tutti: la cagnolina Lilli viene regalata da Gianni alla moglie, cresce come una figlia e vive da padrona in casa dei due giovani sposini. Ma la nascita di un bambino mette in crisi Lilli, che viene un po’ messa da parte e si sente trascurata. Fugge così di casa e incontra Biagio, il vagabondo, di cui si innamorerà e con cui vivrà forti emozioni fino a salvare proprio il neonato in pericolo (vedi trama e curiosità su wikipedia).

Lilli è una cagnetta cocker, mentre Biagio un meticcio. Tra i personaggi più simpatici assolutamente il Castoro che costruisce la diga  e che aiuta Lilli a togliere la museruola. Ok, non è un cane… ma non si può non nominare 😉

LA CARICA DEI 101

La Carica dei 101 è un altro dei cult Disney che piace tantissimo ai bambini sia per la storia (nonostante la perfida Crudelia De Mon) che per la dolcezza di alcuni cuccioli. Vi ricordate come si chiamano i cani de La Carica dei 101? Allora… ci sono Pongo e Peggy (i genitori), poi Lucky, Macchia, Rolly, Misurino, Gratuggia, Dotty.

la-carica-dei-101

Se passiamo alle serie animate tra i cartoni animati con cani non si possono non ricordare Bum Bum e il tenero Hello Spank.

BUM BUM (titolo originale Bun Bun)

Bum Bum è un cartone animato di 39 episodi trasmesso in Italia da Italia 1 a partire dal febbraio 1985. La sigla cantata da Cristina d’Avena era molto orecchiabile. No?

Il cucciolo Bum Bum viene separato dalla mamma di nome Fiamma. Bum Bum cerca quindi disperatamente di ritrovare la sua mamma aiutato da altri cani randagi. Ma un allevatore cani da combattimento vorrebbe crescere il cucciolo nella propria scuderia e ostacola Bum Bum nella sua ricerca.

HELLO SPANK

Hello Spank è stato uno dei miei cartoni preferiti, dolcissimo nella versione italiana in cui dice poche parole ma riesce a far capire tutti i propri sentimenti. Come finisce Hello Spank? Ve lo ricordate?

Il cartone animato Hello Spank è arrivato su Italia 1 nel 1982 (nel 1996-1997 con il titolo Spank, tenero rubacuori). Aika Morimura (Aiko in Giappone), è una ragazzina di 14 anni che si trasferisce nella città dove vive lo zio che la ospiterà durante la permanenza parigina della madre, stilista di moda. Il padre di Aika scomparve in mare durante una bufera con il suo yacht e di lui non si seppe più nulla (se non nel finale).  Aika però subisce un’altra perdita: a causa di un incidente stradale, le muore la sua amatissima cagnetta Papy che era cresciuta con lei. Vedendola triste, il vecchio saggio del porto, che tutti chiamano nonno Jen, le affida il cagnolino Spank. Da qui iniziano le divertenti avventure di Spank che accompagna Aika in un finale inaspettato.

BOLT

BOLT è un super-cane, stella di una serie televisiva di successo che viene accidentalmente spedita da uno studio di Hollywood alla volta di New York. Inizia la più grande avventura della vita per tornare dalla sua padroncina e co-star, Penny.

PETSPets – Vita da animali

Un vivace palazzo di Manhattan infatti si anima solo quando i suoi abitanti a due zampe escono di casa per andare a scuola o al lavoro. Da quel momento scoprirete come gatti, cani, uccellini, pesce… passano le loro giornate. Il cane a capo di questo gruppo è un arguto terrier (Louis CK), la cui posizione all’epicentro dell’universo del suo padrone viene improvvisamente minacciata quando torna a casa con Duke (Stonestreet), un bastardino sciatto senza smalto.

PIMPA

La Pimpa ha compiuto 40 anni nel 2015, è stata disegnata da Altan nel 1975. Ispirato dalla figlia, Altan creò il mondo della Pimpa, fatto di animali parlanti e oggetti allegramente animati, con grandi occhioni tondi e col dono della parola.

Alla mattina, s’alza dal letto,
fa un bel bagnetto, corre in cucina
Saluta Armando esce correndo, sveglia le viole.
Gioca a pallone, con il leone, all’ippopotamo
dice buongiorno. Sorride a tutti quelli che ha intorno.
Ha tanti amici, trecentotre, perché. Perché è la Pimpa ecco perché.
Perché è la Pimpa ecco perché.

BELLE E SEBASTIEN

Belle e Sebastien ha come titolo originale Meiken Jorii ed è una cartone animato del 1981. Belle e Sebastien racconta la storia di un ragazzino, Sebastien, che vive con il nonno in un paesino sui Pirenei. Il ragazzino sente molto la mancanza della mamma che lavora in un circo e non è mai a casa. Sebastien trova un bellissimo ed enorme cane bianco che diventerà il suo migliore amico, il cane si chiama Belle ed è ricercato perché accusato di aver aggredito una persona.  Belle e Sebastien iniziano un viaggio per fuggire ma anche per cercare la madre di Belle. Del cartone animato è stato anche fatto recentemente un film.

SCOOBY-DOO

Ecco SCOOBY-DOO non è che mi sia mai piaciuto come cartone animato ma sicuramente è uno dei cani più famosi e conosciuti. Scooby-Doo è una serie animata inizialmente trasmessa al sabato mattina su reti televisive americane e prodotti dalla Hanna-Barbera (ora Cartoon Network Studios) cominciata nel 1969 con Scooby-Doo! Dove sei tu? (Più info su wikipedia)

SNOOPY

Snoopy è uno dei protagonisti della striscia a fumetti Peanuts. Ma è un beagle o un brachetto? Snoopy non è un Bracco italiano, razza diversa dal Beagle. L’errore è stato quello di italianizzare Beagle in Brachetto. Anche Snoopy e i Peanuts è diventato recentemente un film.

BALTO

Balto è un film uscito in Italia nel 1996 e prodotto da Amblimation che racconta la storia del cane Balto.  Il film è liberamente basato su una storia vera del cane chiamato Balto che ha contribuito a salvare i bambini dalla epidemia di difterite nel 1925. Il cane Balto  prese infatti parte ad una staffetta effettuata nell’inverno di quell’anno per consegnare un medicinale alla città di Nome, in Alaska.